CROSTATA DI ALBICOCCHE



PASTA FROLLA


INGREDIENTI:

                     500 gr farina
                     2 pizzichi di sale
                     250 gr burro
                     6 tuorli d'uovo
                     200 gr di zucchero
                     1 scorza di limone grattugiato
                     1 bustina di vanillina



PROCEDIMENTO:  In una ciotola impastare la farina con il burro morbido (lasciato un po fuori dal frigo) e aggiungetevi il sale. Impastate fino a quando farina e burro si saranno mescolati bene ottenendo quindi un composto sbriciolato. A parte in un altro recipiente frustate insieme tuorli e lo zucchero e di seguito unitelo a composto di farina e burro. Aromatizziamo con la scorza di un limone grattugiata e la vanillina e impastiamo fin a che gli ingredienti si saranno amalgamati formando una palla. Avvolgete nella pellicola e riponete in frigorifero per 30 minuti.








Per realizzare una crostata si va a stendere la nostra pasta frolla su un piano leggermente infarinato con il mattarello dello spessore di circa 0,5 mm.
Successivamente la si dispone su una tortiera imburrata e infarinata o come nel mio caso un antiaderente premendo leggermente i bordi per farla aderire. Forate la base coi denti di una forchetta. Farcitela con marmellata a piacere. Io ho utilizzato una marmellata di albicocche. Con il resto della pasta avanzate si può decorare la nostra crostata ricavando delle striscioline larghe circa 1 cm e disponendole formando una sorta di griglia. 
Pronta per essere infornata richiederà circa 30-40 minuti ad una temperatura di 180°-190° C.
Sfornatela, lasciate raffreddare la crostata prima di toglierla dalla tortiera. 



 


TUTORIAL CROSTATA - Francesca

Ciao a tutti e tutte! Oggi sono ancora ospitata nel blog di Genny, purtroppo per voi! Scherzo!
Sapete, qualche giorno fa la nostra blogger di fiducia mi ha chiesto: "Che dici se prepariamo una crostata per i nostri amici?". Non ci ho pensato due volte ognuna con un suo tutorial, una mangiabile e l'altra no purtroppo.
Questa ricetta propone una calamita a forma di crostata.



La prima cosa che dovete fare è prendere un pezzo di fimo color Sahara, una sorta di beige, e ammorbidirlo. A questo punto date la forma di una crostata, appiattendo un po' il centro così da poter poi spargere la marmellata (non quella vera mi raccomando).
Una volta creatala base con la nostra amica stagnola diamo alla crostata le tipiche increspature della pasta e con dei gessetti colorati come marrone e arancione, che grattiamo per ottenere la polverina, diamo colore alla crostata. Ora grattiamo il gessetto arancio e lo uniamo al fimo liquid amalgamando bene il tutto, e una volta messo in forno si solidificherà.


Versate il composto all'interno della crostata, siamo a buon punto, ora manca solo la copertura.
Prendiamo dell' altro fimo color Sahara, lo ammorbidiamo e lo stendiamo come una sfoglia, usiamo nuovamente la carta stagnola per dare l' effetto crostata e coloriamo con i nostri gessetti. Ora tagliamo questo pezzo di pasta in fili lunghi e larghi meno di mezzo centimetro e alterniamoli proprio come faremo con la vera sfoglia della crostata.


Una volta fatto adagiamola sopra la crostata, tagliamo l'eccesso e portiamo ai bordi al pari della crostata e ora in forno!
Ricordatevi di usare il termometro per impostare tempo e temperatura. Terminata la cottura lasciate raffreddare la creazione e buon appetito ah ah ah scherzetto! Per gustarvi una vera crostata aspettiamo la ricetta di Manuel!
Ora ho fame però..


Besos Francesca

6 MUST HAVE ESTATE 2017

Vi svelo gli irrinunciabili per questa Estate, il periodo è caldo, la voglia di truccarsi è poca ma sono sei i prodotti che ho selezionato per tutti voi.


STEP1 Make Up For Ever, primer matificante da applicare come prima cosa su tutto il viso per chi ha la pelle grassa, sulla zona T come faccio spesso io per chi ha la pelle mista.

CRISTINAISAC per MADINA, la palette rivoluzionaria per l'estate che vi farà apparire belle luminose ed esalterà la vostra abbronzatura. All'interno due illuminanti e un lip blush, trovate la mia recensione qui.

BLUSH 22 CHANEL, tutti i fard in stick sono pratici e veloci, perfetti come tocco Glam abbinato ad una base leggera e fresca Estiva.

BLOTERAZZI by BEAUTYBLENDER, spugnetta opacizzante per tenere sotto controllo il sebo. è lavabile e ce ne sono ben due nel kit con il pratico specchietto.

HYDRA BEAUTY ESSENCE MIST, freschezza e luminosità tutto il giorno grazie alla Brume di CHANEL da portare sempre con se per una piacevole sensazione nei momenti afosi ma anche  in qualsiasi periodo dell'anno. Ottima da utilizzare come ultimo step per fissare il make up!

DIORSHOW PUMP 'N' VOLUME, per un volume estremo basta una semplice pressione, il nuovissimo mascara darà volume intenso alle ciglia. Ve lo consiglio per realizzare make up da sera super strong.


Scrivetemi tutti i vostri must have per l'estate 2017, a quali prodotti non riuscite proprio a rinunciare in questo periodo?




CELLULITE- Chiara

Ciao a tutti, mi chiamo Chiara! Da tre anni sto seguendo la mia passione più grande, ovvero fare l’estetista! Ero già amante dei massaggi, ma seguendo la scuola biennale di estetica mi sono appassionata ancora di più soprattutto a quelli che vengono definiti trattamenti estetici, tutti quei massaggi e apparecchiature estetiche che vanno a contrastare i vari inestetismi del corpo.


Oggi nello specifico vorrei parlarvi della tanto odiata CELLULITE!
Intanto cercherò di spiegarvi in parole povere che cosa sia, si tratta di una vera e propria patologia infiammatoria della pelle che si presenta con avvallamenti e noduli, capillari evidenti e colorito spento.
Nello specifico possiamo distinguere tre tipi diversi di cellulite:
  • Molle si presenta con un tessuto molto budinoso, varie smagliature e capillari evidenti; da stese sembra quasi vi spalmiate sul letto
  • Dura è la classica buccia d’arancia, con buchi e noduli evidenti; da stese il tessuto è più compatto
  • Edematosa presenta anche ristagno di liquidi e per questo le vostre gambe saranno fredde e pesanti soprattutto se state molto tempo in piedi

Se non trattata correttamente o se non vengono presi i giusti accorgimenti può degenerare fino a stadi irrecuperabili con noduli molto grandi e dolorosi, trattabili solo chirurgicamente.

Attenzione però a non confondere la cellulite con il grasso localizzato…

Cosa possiamo fare per contrastare questo inestetismo?
Beh prima di tutto bisogna affidarsi ad un’estetista di fiducia che con un’analisi dettagliata vi consiglierà il trattamento più adatto a voi! Perché il miglior trattamento è quello manuale, dove con manovre specifiche si vanno a smuovere i tessuti e gli accumuli e si favorisce il drenaggio delle tossine.
In aiuto possono ovviamente essere utilizzati impacchi, fanghi e bendaggi ricchi di estratti di rosmarino, ficus, fosfatidilcolina,
Tra gli altri trattamenti non manuali ma dove si ricorre alle apparecchiature c’è la pressoterapia e la vacuum.
Sempre sotto consiglio di un medico nei casi più gravi o a stadi già avanzati si può ricorrere a punture di mesoterapia o di fosfatidilcolina, un mix omeopatico o farmacologico di sostanze lipolitiche e drenanti.


In conclusione quello che mi sento di consigliarvi, oltre a una buona dieta con della sana attività fisica e alla ricerca di un’estetista di fiducia che vi possa seguire, è di imparare comunque ad accettare voi stesse, ognuna di noi ha le proprie particolarità che la rendono unica!

TRUCCO SPOSA

Esiste un trucco sposa?


Perdonatemi la franchezza ma ho fatto vari corsi a riguardo e professionisti differenti del settore mi hanno sempre detto che non esiste un trucco standard che vada bene per tutte le spose.
Ma se chiudiamo gli occhi come immaginiamo una sposa?
Ognuno in base ai suoi schemi mentali vi darà una risposta diversa.




Anna in particolare si sente a suo agio con labbra scure e su quello non transige anche per quel giorno, altre donne si vedranno con gloss rosato ecc.


Per quanto mi riguarda negli anni ho capito che la sposa deve essere eterea, luminosa. 
L'idea della sposa acqua e sapone proprio non la capisco. Prima cosa perché deve essere perfetta quel giorno, quindi dovrà avere sicuramente un trucco correttivo studiato nei minimi dettagli, adatto alla sua personalità e al gusto che la caratterizza nel quotidiano. Ricordatevi che quello che vi resta come ricordo di quel giorno sarà l'album di nozze e i video. Il trucco dovrà essere ben strutturato sia da vedere dal vivo che in foto per quel giorno.
Vanno bilanciati anche bene gli ombretti, quelli luminosi vanno ben contrastati dagli opachi che hanno una definizione migliore in foto.
Quel giorno avrete un vestito elegantissimo che mal si sposa con un look inadatto.











Fatemi sapere se il trucco che ho realizzato vi è piaciuto, se avete curiosità riguardo ai prodotti ho utilizzato ecc.. e voi come vi immaginate per il matrimonio?



MODELLA PER SERENA

Ho richiesto a Serena un trucco per una cena romantica, lei si è ispirata agli anni 80 e ha creato un make davvero frizzante e colorato.


Sembrava un piccolo chimico mentre curiosava tra i prodotti per ottenere un risultato perfetto, vediamo cos'ha usato:


VISO: Mat Velvet 30 e Ultra Hd  Y315 Make Up For Ever, correttore Erase Paste Benefit, cipria Aegyptia, Contouring palette Diego Dalla Palma, blush Scar Mulac Cosmetics e palette Cristina Isac per Madina.

OCCHI: Different Palette Mulac Cosmetics, Eyes To Kill Giorgio Armani 12, Tatoo Liner Kat Von D, mascara  Better Then Sex.

LABBRA: rossetto C207 e C209 Artist Rouge Make Up For Ever.







Preparatevi perché Serena è un esperta di look e immagine e con le ne vedremo davvero di tutti i colori!


SERENA


Ciao a tutti mi presento: sono Serena e da sempre ho la passione del mondo della bellezza.


Quando dico da sempre, intendo proprio da sempre eh??? Mia mamma mi dice sempre che fin da piccola volevo trucchi, perle e tacchi. Rubavo i trucchi a mia sorella (sono arrivata ad usare un fard su tutto il viso per uscire con le amichette!!!). Alle superiori tra l'ora di ragioneria e qualsiasi altra materia facevo manicure. Per sei anni ho lavorato in un negozio di giocattoli, si giocavo invece di lavorare😂 ed ero pure brava, e dove andava lo stipendio? Profumeria, vestiti e scarpe... eh bei tempi!!! Nel frattempo facevo la raccolta con la rivista TU (dai si che ve la ricordate...) di tutti i segreti del make up in comodissimi fogli da assemblare in un libro ad anelli, suddivisi pure per argomenti. Cosmopolitan, Vogue, Astra... una malata di riviste! Poi sono diventata grande e la mia vita è cambiata. Un cartello della mia profumeria preferita mi ha fatto aprire gli occhi e dal 2008 faccio il lavoro più bello che ci sia (si sono di parte). Eh si ho lasciato i balocchi per un altro mondo magico fatto di colori e bellezza. Il mondo della bellezza non riguarda solo creme e rossetti ma anche moda, gusto estetico e anche cibo all'altezza di soddisfare tutti i cinque sensi. Si, adoro truccare, provare prodotti, comprare su internet ma il cibo... oh il cibo.. eh tanto love!

Genny mi ha chiesto: Sere vorresti fare il mio Giovanni Ciacci? 
Secondo voi cosa ho risposto? 


Baci baciii
Serena

PASSIONI - AliceCloset

Passioni. Le passioni muovono il mondo. L’ho sempre pensato.
Provate a pensare…senza la passione, non avremmo la tecnologia che oggi ci aiuta (e ci ingabbia), non avremmo mezzi di trasporto super veloci ed incredibili, come gli aerei o non potremmo leggere libri e vedere film.
Steve Jobs docet.
Oggi voglio proprio parlarvi di questo, di una passione: la mia passione.


Ciao a tutti, io mi chiamo Alice e nella vita ho deciso di fare cio’ che mi piace, ovvero la moda. Ho studiato al Liceo Artistico di Venezia e dopo essermi diplomata, non avevo ancora ben chiaro cosa volessi fare nella vita, ma dopo qualche intoppo e tante difficoltà, ho deciso che volevo dedicare le mie giornate a creare qualcosa di mio e solo mio.
Ho aperto partita iva (alcuni mi chiedono ancora se sono pazza e ogni tanto me lo chiedo anch’io!) e ho cominciato a creare e vendere i miei abiti online su una piattaforma americana, Etsy ( i miei clienti sono prettamente stranieri, tra cui molti americani, inglesi e francesi).


Oggi faccio proprio questo: mi sveglio e mi preparo come tutti per andare a lavoro, solo che a differenza di tanti altri…io non vedo l’ora di andare a lavorare! Cucio abiti, disegno, taglio stoffa, faccio foto, curo i miei canali social, leggo articoli e libri su tecniche di cucito, ecc… il mio lavoro è davvero molto vario e anche per questo motivo, mi piace un sacco.
Grazie a Genny e al suo blog, potrò raccontarvi un po’ di questo mondo: un mondo fatto di colori, sensazioni, curiosità, meraviglie, ma anche retro scena inaspettati e addirittura, pericolosi e mortali.
Detto questo, vi lascio già con un piccolo aneddoto: sapete chi è stato a lanciare la moda della pelle abbronzata nei ruggenti anni ’20? ….la mitica e unica, COCO CHANEL!


Infatti, prima di allora, mostrare una pelle dorata e scurita dal sole era di cattivo gusto e denotava un’appartenza ad una classe poco abbiente (per non dire povera). Infatti, gli unici “abbronzati” prima di allora, erano i contadini o chiunque svolgesse un lavoro umile all’aperto. Le famiglie ricche erano sempre ben coperte e anche al sole, le signore si proteggevano con cappelli, guanti e ombrellino, per mantenere la loro pelle di porcellana.



Come cambiano le cose!
Al prossimo aneddoto di moda, amici Ciao!

Alice
AliceCloset

Shop online: www.alicecloset.etsy.com


ROAD TO SHARM EL-SHEIKH - Francesca

Volete un viaggio all'insegna del relax possibilmente in un posto caldo e con un mare cristallino dove potervi dedicare solo a voi stessi o alla vostra dolce metà?
Questo viaggio allora farà sicuramente al caso vostro!
Pronti a fare la valigia perché dopo aver letto di questa esperienza non tornerete più indietro!
Molti di voi come me si chiederanno se è sicuro viaggiare in posti come l'Egitto dopo tutto quello che vediamo ai telegiornali ma secondo me ormai non si è più sicuri da nessuna parte quindi vivete la vostra vita con saggezza ma fatelo.
Tutti sappiamo dove si trova Sharm El-Sheikh ma giusto per rinfrescarvi la memoria, è una località turistica egiziana posta nella parte meridionale della penisola del Sinai bagnata dal mar Rosso.
Una volta scesi dall'aereo troverete il vostro tour operator che vi condurrà grazie a un bus alla vostra meta. Io ho alloggiato in un meraviglioso bungalow presso il Laguna Vista Beach Resort, un resort magnifico con piscine, palestra, centro estetico, massaggi, e qualsiasi cosa desideriate!
Le giornate purtroppo passano veloci tra immersioni nella barriera corallina che potete raggiungere tramite il molo, escursioni, dormite sugli sdrai in riva al mare o a bordo piscina, passeggiate all'esterno del resort, partite di pallavolo, e molte altre attività, vi lascio solo immaginare...
Lì troverete escursioni complete e potete scegliere quella che più fa al vostro caso; io e la mia dolce metà abbiamo deciso di fare due gite: una full-immersion nel deserto e una nuotata con i delfini.
La prima mi ha fatto scoprire la vita delle persone del luogo, ho fatto il classico giro sul quad in mezzo al deserto, con una sosta per bere il the in una tenda beduina, ammirando il panorama mozzafiato che avevo attorno e sfidando ogni paura mentre montavo su un cammello; alla sera ci siamo fermati in un terreno adibito a locale con tappeti cuscini e tende ovunque dove ho mangiato riso e pollo allietata da una danzatrice del ventre, due giocolieri con il fuoco e il classico derviscio roteante; infine, per concludere la spettacolare giornata, sono stata condotta su una duna da un astronomo del luogo che tramite un telescopio gigante mi ha raccontato la storia delle stelle facendomele ammirare in un modo che non potete immaginare, difficilmente spiegabile dato che purtroppo in un cielo come il nostro non si possono vedere cosi bene!
La seconda esperienza invece, è stata scelta per il semplice fatto della passione o quasi ossessione che ho per i delfini, mammiferi cosi semplici e intelligenti che non puoi far altro che amare. La giornata si è svolta con il raggiungimento di un centro apposito e con dei biologi che, dopo aver spiegato i delfini e averti preparato a interagire con loro, ti fanno stare in acqua con queste creature permettendoti di accarezzarli e di farti “fare un giro” al loro fianco. Pensate che alla fine gli animali vi ringraziano con una "slinguata"!
Preparatevi perchè sarà un'esperienza che vi porterete sempre nel cuore!
A Sharm El-Sheikh non vivrete tanto la città esterna ma il resort che alla fine è una piccola città, non vi mancherà nulla.
Se vi piace il caldo estremo l'estate è sicuramente il periodo migliore ma se invece preferite un clima più mite, allora vi consiglio di andare a novembre o ad aprile. Non ve ne pentirete!
Che altro dire se non che quando fate i bagagli, se siete bianchi come me, portatevi la protezione 50 e soprattutto ricordatevi maschera e boccaglio perchè anche voi come Marlin dovrete trovare il vostro pesce pagliaccio!
Buon viaggio e come sempre tenetemi aggiornata sulle vostre avventure!!!
Un bacioooo